sabato 3 dicembre 2011

Il fascino rinascimentale.

"Quanto meglio uno saprà che non si può sapere, tanto più sarà dotto."



Eccomi all'appuntamento tanto atteso con le mie lettrici romantiche. Per questo fine settimana voglio postare alcune immagini di un periodo che portò ad una nuova visione delle arti: il Rinascimento.









1550- martora in cristallo di rocca scolpito con testa di martora.





Fin dall'antichità la martora era stata pensata come amuleto per la concepizione. La colomba sul naso della creatura può essere un simbolo dello Spirito Santo e allude alla concepizione miracolosa di Maria.






"Più di qualsiasi altro indumento, "la pelliccia delle pulci" ci aiuta a capire  le condizioni di vita differenti nel sedicesimo secolo. La gente del periodo non potevano fare il bagno molto spesso e raramente lavavano le loro vesti o lenzuola. Le condizioni erano perfette per infestazioni di pulci e insetti succhiasangue di piccole dimensioni che vivono sul corpo di animali a sangue caldo, come gli esseri umani. Anche le persone più ricche hanno dovuto sopportare i morsi frequenti delle pulci; così si coprivano con la "pelliccia delle pulci" che allontanava i parassiti.








Scarpe con tomaia in raso di seta blu chiaro ricamate  su pelle color crema, con lustrini in un cardo e il design a scorrimento foglia. Dita dei piedi quadrati, con le estremità leggermente concave. Tacco basso.








Borse ricamate in pelle  in argento dorato, foderate di seta. Inghilterra, c. 1660-1680. 
Questo tipo di fissaggio, più sicura di una coulisse, può indicare che la borsa era destinata a tenere i soldi. Nel 17° secolo le monete d'oro venivano spesso presentate in borse riccamente decorate.





Borsa ricamata in tela di lino seta e filo d'argento. Inghilterra, c. 1600-1625. 


L'attaccamento di un puntaspilli a questa borsa suggerisce che poteva  essere utilizzata come un kit da cucito o nella toilette  come fissaggio per mantenere  l'abbigliamento.







Ciondolo con suonatore di liuto in un cervo, made ​​in Germany, c.1600.




Pendente con Venere e Cupido a cavalcioni su di un un mostro marino, c.1580.


Pianelle di legno coperte di velluto c. 1580-1620.



Tornerò presto a trovarvi con delle interessantissime novità...Buona domenica!!

7 commenti:

lolle ha detto...

Quante interessanti curiosità hai saputo scovare...che belli i portamonete!

Buon fine settimana!

Rosetta ha detto...

Ogni immagine ha il proprio fascino!Grazie di questo tuffo nel rinascimento!Buona domenica!Rosetta

❀~ Simo ♥~ ha detto...

tutto regale! il fascino è di casa nella tua dimora
Buona serata

In casa di Cri .... ha detto...

Bellissima questa incursione nel Rinascimento....bellissimi i gioielli e che dire delle pianelle di legno...adorabili!Vedo che anche allora si portavano le "zeppe"!!!!!!
Buona domenica a te,cara Duchessa!
Cri.

Rosa ha detto...

ciao grazie anche per queste belle immagini e informazioni,stupendi i monili e pazzesche le ciabattine di legno, fortissimi i gatti.) sai che anch'io ho le pelliccette, le ho ereditate da mia nonna, spero che non ci siano pulci, non le metto mai cque, ciao grazie buona domenica a presto rosa.)

ziapolly ha detto...

Che bel tuffo nel passato. Io ammiro quegli artigiani che hanno creato con pazienza certosina e capacità uniche questi oggetti. Se pensiamo poi che non avevano i mezzi di oggi c'è solo da dire che erano GENI. Buona domenica e a presto. Paola

Magia da Inês ha detto...

º°♥❤ Olá, amiga!
❤ Tudo da época do Renascimento é bonito... apesar das pessoas conviverem com pulgas...

º°❤ Beijinhos.
♥❤ Brasil.